Siamo fatti così

a quelli che non andranno in ferie perchè le ferie se le sono passate ai presidi…

a quelli che escono da lavorare e corrono ai presidi senza neppure farsi una doccia…

a quelli che stanno trascurando i propri affetti…

a quelli che giocano coi loro bambini ai presidi…

a quelli che dedicano parte del loro tempo alla loro comunità e alla loro terra…

a quelli che ci hanno fatto ingrassare di parecchi chili ai presidi senza farci spendere un euro…

a quelli che ci hanno visti esausti e come una madre ci hanno spedito a casa a riposarci…

a quelli che sanno essere duri, senza mai perdere la tenerezza…

a quelli coi capelli bianchi che hanno scritto e detto bellissime parole sui giovani…

a quelli giovani che si sono preoccupati di quelli coi capelli bianchi…

a quelli che non hanno mai fatto mancare un sorriso, una pacca sulla spalla, una parola di conforto…

a quelli che continuano a filmare e fotografare perchè meritiamo di essere raccontati…

a quelli che andiamo a comprare nei loro negozi e non ci fanno pagare o ci fanno grandi sconti…

a quelli che sanno tendere una mano a chi rimane indietro…

a quelli che usano il cuore e non vedono l’ora di fare casino…

a quelli che usano la testa per evitare che succedano i casini…

a quelli che un tempo avrebbero voluto scannarmi (con ragione) e oggi mi vogliono bene…

a quelli che in questo momento sono a Trasta e Borgo Fornari all’ennesimo giorno di presidi…

a quelli che mi fermano per il paese e sono riconoscenti per quello che stiamo facendo…

a quelli che hanno un soprannome per tutti e ci fanno morire dalle risate…

a quelli tanto diversi da me, con cui camminiamo fianco a fianco…

a quelli che lavorano per ripianare gli scazzi…

a quelli che vivono in Valsusa e a cui sarò eternamente riconoscente…

alla mia compagna che sopporta di mangiare e spesso dormire sola…

a chi arriverà…

alla mia famiglia che mi sprona ed è tutta No Tav…

ai miei compagni di sempre che hanno capito perchè sono meno presente nelle battaglie di sempre…

all’under 21 e alla primavera del Crocevia che hanno saputo farsi volere bene da tutti…

a chi tanti anni fa ha iniziato questa battaglia e anche se non può essere presente fisicamente c’è sempre col cuore e con la mente…

all’esuberanza e alla generosità dei “ragazzi” dei comitati…

alla saggezza e all’esperienza dei “vecchi” dei comitati…

a Corvo Rosso e al Comandante che hanno spronato tutti a scrivere col cuore…

a chi si svegliava all’alba per andare a fare i primi volantinaggi…

a quelli che chiamiamo avvocati ma sono sorelle e fratelli…

a quelli che sopportano il mio caratterino…

a quelli che mi cazziano quando è il momento di farlo…

a quelli che non si arrenderanno mai…

a tutti i No Tav…

a tutti voi GRAZIE

Santità alias Bambino Prodigio

Print Friendly, PDF & Email