Liberi i No Tav arrestati a Giaglione quattro giorni fa

Apprendiamo da www.notav.info della scarcerazione dei due attivisti No Tav, Cristian ed Emanuele, arrestati a Giaglione con l’accusa di aver preso parte al taglio delle reti del cantiere della Maddalena di Chiomonte la sera dell’8 Febbraio.

Dopo la fiaccolata del giorno 10 che ne chiedeva la liberazione, cade dunque la tesi ridicola della procura e della polizia, che accusavano i due No Tav di possedere il dono dell’ubiquità: il primo aveva timbrato il cartellino alle 22 uscendo da lavoro ed era passato a prendere l’altro in un bar, poi si erano recati a Giaglione, mezz’ora di viaggio, e secondo la polizia alle 23 circa avevano già preso parte agli scontri ed erano tornati indietro. Ha avuto vita breve, quindi, l’operazione “sbatti il mostro in prima pagina”, grazie alla presenza di numerosi testimoni. I due, al rientro a Bussoleno, hanno trovato il movimento  ad abbracciarli.

Print Friendly, PDF & Email