C’è amianto! e ce lo dicono pure!

Riceviamo e pubblichiamo:

Ora la notizia è ufficiale! Potete leggerla su La Stampa qui.

Si dice infatti:

“L’amianto lungo il tracciato del Terzo valico c’è, ma lo studio prodotto dai tavoli tecnici regionali avrebbe fornito «elementi rassicuranti per il
territorio». ……. La situazione è emersa nella seduta di ieri a Genova, in Regione, dell’Osservatorio ambientale.”

Lo scavo nell’appennino per la costruzione del terzo (quinto!) valico porterà alla luce una quantità ancora non conosciuta di amianto; tesi che da sempre è sostenuta dai comitati No Tav e da alcuni Comuni, e che si basa su rilievi effettuati da organi ufficiali (ad esempio la Provincia di Alessandria). Bene, direte voi, allora ci si ferma e si discute seriamente sulle conseguenze! Manco per idea! Con la stessa rassicurante aria che ha il contadino quando si avvicina al tacchino alla vigilia di Natale, dalla sede Regionale Ligure, dicono di stare tranquilli, perchè il paese dove ci sarà la maggiore concentrazione di amianto sarà Arquata Scrivia! Gli arquatesi commossi ringraziano!!!! Oltre a perdere l’acqua oggi, perderanno, magari tra 15/20 anni, anche la vita a causa del mesotelioma pleurico!  Tra l’altro nel goffo tentativo di rassicurazione, lorsignori dimenticano di dire che il pericolosissimo e spesso letale amianto, verrà trasportato per tutta la provincia di Alessandria (in Liguria no perchè, come è noto a tutti, il Sig. Burlando Governator Claudio, ha dichiarato ai giornali che lui lo smarino se lo mangerà!). Ma l’importante è partire, poi il resti si vedrà, come dice il suo amico Cota Governator Roberto, (con il quale c’è grande intesa come detto senza imbarazzo dallo stesso). Grazie quindi anche da parte di tutti gli abitanti interessati dal passaggio dei camion contenenti amianto, grazie da parte di chi abita vicino alle cave e ai depositi e grazie da parte di tutti i lavoratori che saranno utilizzati per la realizzazione del buco nel monte con la benedizione di CGIL, CISL e UIL. Ora è più chiaro perchè anche il terzo valico può servire a raddrizzare il bilancio dello Stato: Chi respira amianto oggi sarà un pensionato in meno domani!!!

P.S. Si chiede scusa al contadino citato nell’esempio precedente per essere
stato accomunato a siffatta specie di politici.

 

Print Friendly, PDF & Email