Fantocci! ci dichi… “Secondo me il Terzo Valico è una cagata pazzesca”

Il tempo di una battuta è sempre importante… Ed è importante non farsi dettare i tempi dagli altri.
Oggi (ieri ndr) è stato riaperto il cantiere della “Finestra Polcevera”, la galleria di servizio del Terzo Valico che dovrebbe sorgere dietro il Mercato dei fiori di San Quirico.
Il cantiere fu bloccato il 2 maggio scorso da una giornata di mobilitazione di tutto il Movimento ligure-piemontese, che si oppone a questa grande opera devastante e inutile, e da allora non è più ripreso.
Stamattina (ieri mattina ndr) sono invece ripartiti i lavori, e per farlo la questura ha dispiegato uno spropositato numero di forze dell’ordine e agenti della Digos, fin dalle 5.30.
C’erano anche diversi membri della Forestale, lì non per verificare i permessi della ditta incaricata per il taglio degli alberi fuori stagione, ma soltanto per gestire l’ordine pubblico. La Forestale non si smentisce mai, come quando ai tempi del G8 genovese accettò di essere impiegata nell’ordine pubblico, a differenza dei Vigili del Fuoco, che si rifiutarono.
Noi avevamo ampie informazioni su quello che sarebbe successo oggi, e abbiamo deciso di non esserci. Il quando lo stabiliremo noi, perché i tempi sono dalla nostra parte.
Cantieri come questo dovranno restare aperti per almeno 10 anni, e siamo curiosi di metterli alla prova di una opposizione popolare e duratura dei territori, con la tranquillità, ma anche la fermezza che l’hanno sempre contraddistinta in questi mesi.
Per di più il ri-finanziamento del Terzo Valico rasenta la burla, dal momento che il governo tolse poche settimane fa circa 800 milioni di €, già interamente stanziati per il secondo lotto dell’opera, mentre ora si iniziano lavori impattanti e consistenti con il solo stanziamento di 80 milioni all’anno dal 2015 al 2024. Considerato il costo complessivo, 7 miliardi di €, a questo ritmo i lavori finiranno di essere finanziati nel 2096!
Le nostre valutazioni non hanno impedito però la scorsa notte ai folletti e alle streghe della Valle di lasciare inequivocabili messaggi ai distruttori della terra.
Ad accoglierli letame e uno striscione con la celeberrima citazione fantozziana “IL TERZO VALICO è UNA CAGATA PAZZESCA!!!”, già capace di demolire altre litanie dell’intellighenzia di sinistra… E bamboline per una simbolica maledizione del circo politico-imprenditoriale che sponsorizza la devastazione della nostra terra per il profitto di pochi, sempre gli stessi.
Oggi soltanto una cosa ci siamo ripresi: i quattro alberelli che avevamo piantato due mesi fa sulla pista di cantiere… Cresceranno, e anche noi ci riprenderemo il futuro, e cresceremo!

Print Friendly, PDF & Email