Il Cociv ci fa il regalo di Natale

Pubblichiamo il volantino che il Comitato Serravallese contro il Terzo Valico sta distribuendo in questi giorni in paese. Buona lettura.

Il Cociv ci fa il regalo di Natale

Certamente tutte/i quelle/i che percorrono la strada della Crenna, per andare e venire da Gavi, le avranno viste; sono le reti di plastica rosse messe dal Cociv a delimitare quello che in parte sarà il cantiere della Libarna (per la galleria).
Per ora cercano residuati bellici, intanto segnano il territorio volendo dimostrare che i lavori sono avviati e proseguono.

Comincia così a delinearsi il quadro di cosa succederà al territorio della Libarna secondo i progetti del terzo valico.

Solo per l’avvio del cantiere sono previsti due anni di lavoro, faranno una strada di servizio per il transito dei loro mezzi (camion, macchine operatrici ecc…), che dalla zona cintata con le reti rosse raggiungerà il cantiere di Arquata Scrivia (dietro la Cementir) ed è prevista anche una cava per depositare lo smarino scavato nella galleria pressappoco dove era la vecchia cava della Fornace.
Tutto questo solo per avviare i lavori!!!!
E’ facile immaginare cosa succederà al territorio se dovessero, e noi faremo di tutto per impedirlo,  scavare il tunnel.

Continuiamo a ribadire la contrarietà a questa opera inutile, che servirà solo ad arricchire le imprese che ci lavoreranno e a tal proposito vorremmo sapere come si rendicontano i soldi spesi e chi li controlla.

Intanto il servizio offerto dalle due linee Ferroviarie oggi esistenti peggiora costantemente sotto il profilo dei costi, delle corse e della qualità.
Siamo convinti che investendo decisamente meno soldi si possano rendere più adeguate e moderne queste linee esistenti (sia per il trasporto merci che passeggeri), che si eviterebbe di devastare il territorio e creare grossi disagi alla popolazione e, cosa altrettanto importante,  si creerebbe occupazione per imprese e persone locali.

Il movimento NO TAV – TERZO VALICO per contrastare l’avvio dei lavori di Arquata/Radimero , Serravalle/Libarna e soprattutto l’avvio dello scavo nel ex foro pilota di Voltaggio organizza per sabato 18 gennaio una giornata di protesta  davanti all’ingesso del cantiere di Voltaggio a partire dalle ore 06,00.
E’ il momento di partecipare tutte e tutti, facciamo sentire la nostra voce e la nostra presenza per fermarli.

Serravalle Scrivia 18/10/2013

Comitato Serravallese Contro il terzo valico

 

Print Friendly, PDF & Email