Anche i lupi piangono?

Sul sito del Secolo XIX leggiamo:

Lupi (Walter), il commissario straordinario del Governo (ma di quale Governo?)  per il Terzo Valico era a Genova per un incontro con il Rotary
locale a “sostegno dell’alta velocità ferroviaria Genova-Milano (ma non era alta capacità per le merci?).

Fin qui nulla di nuovo purtroppo: soliti incontri pubblici “tra gente che conta” e solita incapacità di distinguere anche solo la natura dell’opera…
Quello che colpisce sono invece le affermazioni di Lupi: «C’è il rischio che il Terzo Valico tra qualche anno sia fatto e NON CI TROVIAMO LE OPERE ADEGUATE NEL PORTO DI GENOVA»  e ancora: “…perché realizzare il Terzo Valico e non avere un porto in grado di accogliere i binari, in grado soprattutto di scaricare le navi nelle due ore che impiegano oggi ad Amburgo SIGNIFICA NON AVER INVESTITO BENE IL NOSTRO DENARO».

Ma siamo sicuri che sia proprio Lupi a parlare? Roba da non credere!

e continua:  «Sullo sviluppo della portualità, malgrado LE PREOCCUPAZIONI SACROSANTE dell’amministratore delegato di Ferrovie Mauro Moretti, che ha sottolineato l’importanza di un hub portuale, non vedo attenzione – denuncia – L’ingegner Moretti non è contrario al Terzo Valico, si preoccupa che l’infrastruttura sia servita dai nodi, i nodi sono importanti perché E’ INUTILE ARRIVARE IN POCHI MINUTI DA GENOVA A MILANO se poi non c’è lo spazio per gestire le merci, se il porto di Genova non si è adeguato al nuovo traffico merci, le merci vanno accolte e smaltite nei tempi e nei modi del porto di Amburgo, oggi siamo indietro».

E il Lupi in questione (sempre Walter) non finisce di sorprenderci per quanto leggiamo sul sito di Primo Canale:

“Il governo e il parlamento devono intervenire al più presto sulla questione del materiale da scavo perché, se verrà trattato come rifiuto, l’opera del terzo valico come altre sul territorio VEDRANNO IMPENNATI COSTI E SARANNO A RISCHIO”. E ancora: “Siamo ancora purtroppo nella discussione anche se il general contractor con molto coraggio procede negli investimenti e nei lavori ma dobbiamo fare chiarezza al più presto”

Che succede ad uno dei “Lupi” che ruotano intorno al Terzo Valico? Non noteremo mica qualche forma di cedimento?
Tranquilli, tranquilli quelli che piangono sono i coccodrilli e di quelli, almeno per ora, non ne abbiamo ancora visti!!!

Ivan Caustof

 

Print Friendly, PDF & Email