Terzo Valico: legalità oppure arroganza?

Nel pomeriggio di Giovedì 27 Marzo una ruspa del COCIV viene sorpresa a scavare in località Libarna a Serravalle Scrivia,
I proprietari del campo, dal momento che non ne sanno nulla, chiedono immediate spiegazioni ma le risposte che ricevono sono sempre le stesse: non sappiamo, non è nostro compito dare informazioni, abbiamo sbagliato, le mappe sono vecchie …… il buco viene chiuso e la ruspa se ne va.
Logicamente, per quel che potrà valere, gli interessati sporgeranno la regolare denuncia.
L’anno scorso le Autorità e il COCIV avevano annunciato un cambio di strategia, l’uso di una pratica più corretta per informare la popolazione. E’ questo il nuovo corso?
Per noi l’azione di Giovedì sembra più che altro una provocazione!
D’altra parte è di questi giorni la condanna a 4 anni di carcere dell’attuale Direttore del COCIV dr. Marcheselli per ” traffico illecito di rifiuti e provocato inquinamento” riferito ai lavori per l’alta velocità in Toscana.
Anche il precedente Direttore dei COCIV era stato condannato per “mancata bonifica”……….
E’ chiaro che siamo nelle mani di persone che violano sistematicamente le leggi e non si fanno scrupolo di devastare il territorio.
La “cabina di regia” istituzionale che sovraintende ai lavori del Terzo Valico dice che : “ il COCIV fa il suo lavoro, ci sono Enti come i Carabinieri, le ASL, l’ARPA che devono far rispettare le leggi. Sono loro che devono dare la garanzia del corretto operato del COCIV e che devono intervenire immediatamente nel caso di violazioni “.
Con questo principio, che conferma l’alto  rischio di inquinamento e di avvelenamento proprio dei lavori per il Terzo Valico , saranno impiegati centinaia di mezzi e di persone con costi aggiuntivi altissimi  naturalmente tutto pagato con i nostri soldi.
Tutto questo rafforza la nostra convinzione che l’opera va fermata, che il Terzo Valico non va fatto !!
Invitiamo la popolazione alla manifestazione del 5 Aprile ad Arquata Scrivia.
Oggi più che mai serve una grande risposta di piazza per dimostrare in modo inequivocabile che c’è la maggioranza dei cittadini contro il Terzo Valico.

Comitato Serravallese No Terzo Valico

 

Print Friendly, PDF & Email