Una giornata con i No Tav: cosa succede al presidio permanente (tra lotta e caffé)

da fanpage.it

Dopo gli scontri fra manifestanti e polizia presso il cantiere del Terzo Valico ferroviario (dove entro l’estate si inizierà a lavorare al tunnel nei pressi di Arquata Scrivia) in cui un attivista di 68 anni e il senatore M5S Scibona sono rimasti feriti da alcune manganellate, Fanpage.it ha passato una giornata in compagnia dei No Tav ospite del loro presidio permanente. Nel reportage le testimonianze e le motivazioni della lotta dei residenti del piccolo paesino in provincia di Alessandria. (Le immgini della manifestazione e degli scontri sono una cortese concessione del Comitato No Tav Terzo Valico Arquata Scrivia)

 

Print Friendly, PDF & Email