Novi – Cena alla “Federica”

Ieri sera si è svolta la consueta cena che ormai tutti gli anni a dicembre il comitato NoTav Terzo Valico di Novi organizza nella preziosa cornice della cascina Federica. Un ambiente elegante, caldo e familiare ha accolto centoventi persone di tutte le età, unite da un sentimento di amicizia e da comuni speranze:  quella di riuscire a fermare “la grande opera inutile, costosa e devastante per il territorio” – obbiettivo primario del movimento – ma anche, più in generale, quella di mettere fine al degrado morale di una classe politica indegna di esistere, alle ingiustizie evidenti di una società sempre più alla deriva, alla pigrizia mentale ed alla rassegnazione che non fanno altro che alimentare e legittimare il malaffare.

La buona tavola, le molte bottiglie di ottimo vino, la improvvisata felice esibizione alla fisarmonica di un partecipante, che ha accompagnato canti e balli, hanno aiutato a rendere la serata piacevole e distesa.

Particolarmente apprezzata la proiezione della sequenza di foto che è stata montata per l’occasione, con musica e commenti: alle immagini della bellezza del nostro territorio prima dell’inizio dei lavori del Terzo Valico sono state contrapposte quelle delle ormai molte zone vandalizzate dai nuovi barbari del Cociv.  Sono stati rappresentati alcuni momenti importanti della vita del movimento, le giornate di festa e quelle di lotta. Un affettuoso applauso hanno raccolto le foto di Sandro, il compagno di viaggio che non è più tra noi.
Molti volti contenti, stanchi, arrabbiati, fieri, determinati, onesti, un bel momento per non dimenticare quello che è stato fatto e quello che non dobbiamo smettere di fare.

Con la tenacia e la convinzione di tutti il risultato non potrà che essere la vittoria del movimento, cioè della ragione, della logica, della giustizia. Ed anche serate come quella di ieri aiutano a restare uniti, a scambiarsi idee, a fare progetti, a condividere una visione illuminata, a sentirsi meno soli.

 

Print Friendly, PDF & Email