Lotto 1, lotto 2 o lotto 3? Lottiamo contro il Terzo Valico

E’ difficilissimo per noi “comuni cittadini” capire come e dove procedono i lavori del terzo valico.

Ad esempio gli espropri del 30 luglio 2014, per i quali la Polizia ha gratuitamente abbassato i manganelli sulle nostre teste, erano relativi al lotto 1 cioè quello riguardante le infrastrutture (strade, ponti, ecc.) che ad oggi, ad eccezione di qualche metro di rete arancione, non ha visto ancora un solo operaio al lavoro.

Nel frattempo sui giornali è apparsa la notizia che a fine primavera 2015 partiranno i lavori per la galleria sotto Serravalle ed è spuntato un abbozzo di cantiere  a Libarna con container a uffici e magazzini, silos, buche e via vai di camion come nel cantiere di Radimero ad Arquata.
Quale attività si svolga in questi cantieri è mistero e ci chiediamo se sia mai possibile che la popolazione venga deliberatamente lasciata all’oscuro (non solo da Cociv) di quanto avviene sul proprio territorio.

Nel nostro comune da mesi è stata creata una cava per lo smarino proveniente dagli scavi dei fori pilota di Fraconalto ( autorizzata da chi?).  Anche sulla questione cave c’è una grande confusione; prima pare operativa una cava a Tortona e poi si smentisce, poi compare una cava a Pozzolo e una alla Pieve di Novi ma guarda caso il materiale di scavo finisce temporaneamente alla Libarna , poi sarà spostato alla Pieve….dice Cociv….

Oltre a Fraconalto si lavora a Voltaggio e a Cravasco ma non è dato sapere in che condizioni si operi dal punto di vista della tutela alla salute dei lavoratori e  dei cittadini e della salvaguardia del territorio.  Per fare un esempio lo smarino di Voltaggio viene scaricato nelle ex cave Cementir e regolarmente le piene del Lemme se lo portano via.

E’ caos anche sui finanziamenti, quanto è stato stanziato per ogni lotto? Con che logica sono autorizzati questi finanziamenti? Se il lotto 1 non serve più perché il costo totale dell’opera non si abbassa? Domande alle quali non avremo mai risposte!   Ma è chiaro e sotto gli occhi di tutti che appena finiscono quei pochi soldi stanziati si ferma tutto e non è previsto nessun intervento per sanare i lavori lasciati a metà.

Per non assistere passivamente allo scempio del nostro territorio e allo sperpero dei nostri soldi partecipiamo all’assemblea popolare che si terrà ad Arquata S. presso la SOMS venerdì 30 gennaio alle ore 21.00.

comitato serravallese No Terzo Valico

ciclinpropviaberthoud109serravallescrivia4marzo2013

 

Print Friendly, PDF & Email