Terzo Valico, lavori fermi nella galleria di Borzoli. Bernini: “Serve accordo con Aspi”

Riceviamo in casella email e pubblichiamo sia il commento che l’articolo.

“Cavolo, ma chi lo avrebbe mai detto?

Fanno un progetto e scoprono ora che devono passare sopra la galleria di un’autostrada creando vibrazioni con le mine, per cui devono prendere accordi?
Se ogni 200 metri scoprono di dover accordarsi su qualcosa, passeranno secoli…”

da genova24.it

Terzo Valico, lavori fermi nella galleria di Borzoli. Bernini: “Serve accordo con Aspi”

Genova. E’ da almeno due settimane che gli abitanti di Borzoli e dintorni non sentono l’ormai quasi familiare rumore delle mine che testimoniano l’avanzare degli scavi della galleria Borzoli Erzelli, uno dei lavori propedeutici al Terzo Valico ferroviario che dovrebbe deviare buona parte del traffico di tir fuori dall’abitato cittadino.

I lavori infatti sono fermi come conferma il vice sindaco di Genova Stefano Bernini: “In questi giorni si stanno completando alcuni interventi sul fronte del casello autostradale ma al momento la prosecuzione del lavoro dovrebbe avvenire proprio nel punto in cui la galleria passa immediatamente sopra alla galleria autostradale quindi c’è bisogno di un accordo con il ministero e con Aspi, la società di Autostrade, per poter effettuare questi lavori”. In pratica lo scavo della galleria provocherebbe vibrazioni sulla galleria autostradale sottostante. Da qui la necessità di un accordo per un diverso sistema di posizionamento delle mine che non crei alcun rischio alla galleria autostradale.

“Noi consideriamo indispensabile che sia accelerato questo accordo – dice Bernini – perché quella galleria consentirebbe di deviare il traffico pesante fuori dal centro di Borzoli. Anche dopo i gravi incidenti che ci sono stati questa sarebbe finalmente la risposta definitiva a chi ha sostenuto e sostiene che non è più pensabile che questo traffico pesante passi in mezzo a un centro abitato e pieno di studenti”. Anche per questo il Comune di Genova ha sollecitato Autostrade per arrivare al più presto alla ripresa dei lavori.

Katia Bonchi

 

Print Friendly, PDF & Email