I cittadini fanno cappotto contro il Sindaco Rossa sul campo di Spinetta

Se fosse stata una partita di tennis sarebbe finita 6-0 / 6-0 / 6-0. Una partita di calcio 7 a 0 con tanto di gol del portiere da centrocampo. Un incontro di box KO al primo round dopo 10 secondi. Una partita di Calcio Balilla 10 a 0 col Sindaco che deve passare sotto al calcetto. Il confronto svoltosi ieri sera presso il salone parrocchiale di Bettale a Spinetta fra la Sindaca di Alessandria Rita Rossa e la cittadinanza su iniziativa del Comitato per Spinetta ha segnato un passaggio importante per chi si oppone al conferimento dello smarino presso le cave di Alessandria e all’assurdità di quell’opera inutile chiamata Terzo Valico. Il salone non è riuscito a contenere le oltre duecento persone presenti che hanno testimoniato a gran voce la loro contrarietà a questa operazione. Dopo nemmeno un minuto dall’inizio dell’assemblea sono iniziate le prime contestazioni visto il tentativo grottesco di non parlare delle cave ma, udite udite, dei marciapiedi di Spinetta. A più di una persona è parso chiaro il tentativo di allungare il brodo per non affrontare il vero scoglio della serata e solo dopo ripetute contestazioni il Sindaco ha dovuto affrontare il vero tema che era sul tappeto. Noi siamo di parte, ma consigliamo a tutti di guardarsi il video della serata per vedere coi propri occhi quanto l’amministrazione comunale e il Partito Democratico siano usciti malconci dall’assemblea. Molti interventi hanno smontato pezzo per pezzo le argomentazioni, per altro debolissime, del Sindaco e non sono mancate contestazioni durissime, paroloni e anche qualche spintone (nulla di grave) dopo le numerose provocazioni di uno strano personaggio nei confronti dei cittadini.

Se qualcuno aveva ancora dei dubbi dopo la manifestazione di sabato scorso è ormai chiaro ed evidente a tutti che i cittadini di Alessandria e Spinetta non ne vogliono sapere di vedersi arrivare lo smarino in casa. Il rischio di ammalarsi a causa dell’amianto e di inquinare preziosissime falde acquifere ha risvegliato la combattività dei cittadini. Questa sera lo spirito di Mayno della Spinetta aleggiava per la sala compiaciuto che ancora una volta davanti ai potenti e agli invasori ci fossero persone determinate a difendere la propria terra.

La battaglia ad Alessandria continua con una nuova assemblea pubblica, di cui forniremo presto i dettagli, che si svolgerà venerdì 19 giugno presso il quartiere Cristo. Chi pensava che per chiudere la partita bastasse un parere positivo in conferenza dei servizi ha sbagliato tutto. Ne vedremo certamente delle belle se non rinunceranno ai loro intendimenti. Passo dopo passo è possibile sconfiggere il Cociv, Rita Rossa e il Partito Democratico. La strada imboccata dalla resistenza popolare è sicuramente quella giusta.

Godetevi il video. Dal minuto 34.37 inizia la discussione sulle cave, dal minuto 53.40 iniziano gli interventi dei cittadini e dal minuto 1.21.01 gli interventi del Movimento No Tav – Terzo Valico