Allerta rossa: arrivo della “talpa” ad Arquata

Il paese è piccolo, le voci corrono e come No Tav siamo sempre attenti a verificare le nostre fonti. Abbiamo ragione di credere che stiano per cercare di portare la “talpa” (fresa TBM per lo scavo del tunnel di valico) al cantiere di Radimero ad Arquata. Non sfuggirà a nessuno che l’arrivo della “talpa” significhi l’inizio dello scavo del tunnel di valico e il conseguente ritrovamento di amianto che è una certezza anche dopo i fatti di Cravasco. Chiediamo a tutte e a tutti i No Tav di fare una cosa molto semplice: tenere i telefoni accesi anche di notte e dormire con gli scarponi e la nostra bandiera ai piedi del letto. Pensiamo che dovremo presto mobilitarci, come sempre cercheremo di fare al meglio la nostra parte.