In difesa delle falde acquifere, prima che sia troppo tardi!

Gli amici della Valle Bormida ci hanno chiesto di far girare la seguente petizione e naturalmente siamo felici di farlo.

La provincia di Alessandria è da sempre povera di risorse idriche.

Sul suo territorio vi si trova però una grande falda acquifera, denominata dalla regione “di riserva”, per il suo interesse in quanto può dare da bere potenzialmente a 200.000 persone.

Sono stati così spesi soldi pubblici della provincia per un intervento tecnico, costato 9.000.000 di euro, denominato “il tubone” il quale rifornisce tutti i paesi dell’area dell’acquese.

Purtroppo è ormai alle battute finali un procedimento che fa sì che una multinazionale (un privato quindi) di rifiuti “non pericolosi” insedi una discarica esattamente sopra l’area della falda acquifera.

Fra i rifiuti che verrebbero portati lì vi sono anche terre da scavo contenenti cianuro, mercurio, cromo esavalente e altre sostanze pericolosissime per la salute.

Non può essere messa a rischio una risorsa collettiva di tale importanza, l’acqua della falda acquifera, a favore degli interesse di un singolo privato.

Firmate e fate girare la petizione!!!!!

E’ possibile farlo a questo link