Pontedecimo: famiglie in corteo per dire no all’esproprio di via Coni Zugna

da genovaquotidiana

Dalla piazza di Pontedecimo al giardino di via Coni Zugna, espropriato da Cociv, il consorzio che si occupa di realizzare il Terzo Valico, lo scorso 18 giugno. Hanno protestato così la cinquantina di residenti contrari all’opera che si sono dati appuntamento insieme al Movimento No Tav. Lo scopo della manifestazione pacifica era quello di rimarcare ancora una volta l’illegittimità dell’opera in un’ area potenzialmente esondabile. A rafforzare la protesta anche l’istanza della famiglia proprietaria del terreno accolta dal Tribunale amministrativo regionale ligure. Il by pass in fase di costruzione si trova infatti a pochi metri dal fiume. Inoltre “i costi per lo smaltimento dello smarino continuano a lievitare – dicono i manifestanti” – sottolineando che l’opera “non è più sostenibile”.E ancora una volta in marcia si sono messe le famiglie che abitano nelle zone coinvolte dai cantieri, preoccupate per le ripercussioni della grande opera. Ma non basta: il prossimo 6 febbraio si svolgerà un’ altra manifestazione da Isoverde a Cravasco, per dire no al progetto Tav.

Galleria fotografica di Massimo Sorlino