Forza NoTap siamo con voi!

Mentre scriviamo sta per andare in scena una nuova giornata di resistenza alla costruzione del Tap, un maxigasdotto che dovrebbe portare il gas dall’Azerbaijan causando l’eradicazione di centinaia di ulivi secolari ed andando a colpire una zona, quella del Salento, che come tutti sanno ha una fortissima vocazione turistica. Le scene che abbiamo visto ieri sono le stesse che abbiamo vissuto diverse volte nella lotta al Terzo Valico. Quando la politica fallisce entrano in campo le distese di caschi blu per contenere una protesta giusta e legittima e permettere l’avvio dei lavori. Noi stiamo senza se e senza ma dalla parte dei No Tap che come noi resistono alla distruzione del proprio territorio.

Per approfondire vai al servizio di Radio Onda d’Urto.